Stampa
Categoria: cuore alpino
Visite: 2361

Generale di Corpo d'Armata Pier Cesare Orsini, bobbiese di adozione.

 Il Gen. Pier Cesare Orsini è nato a Modena nel 1922. In questa città ha frequentato l'accademia militare.

Dopo il periodo di 1^ nomina a Casale Monferrato, arrivò in Friuli con il grado di Tenente.

Nel 1952 , a Torino, sposò Wanda, figlia dell'allora prefetto di Aosta Renato Mozzi.

Qualche anno dopo nacque Matilde, l'unica figlia della coppia.

Dopo aver girato il Friuli per una decina di anni, il capitano Orsini fu trasferito in Piemonte e dopo la nomina a colonnello, la famiglia si spostò a Pavia.

Grande appassionato della montagna, come racconta la figlia Matilde, che dal 2000, anno in cui la madre Wanda era mancata, aveva sempre vissuto con il papà, il generale Orsini aveva scalato il monte Bianco e il monte Rosa, ma il ricordo delle montagne del Friuli rimaneva sempre vivo nel cuore.

"Amava raccontare le sue avventure sui campi invernali ed estivi e le storie dei militari friulani" racconta la figlia.

Una persona gioviale e affettuosa, il generale Orsini, appena poteva ritornava in Friuli.

Era molto attaccato anche a Bobbio città natale della moglie Wanda. Il generale, la moglie Wanda e la figlia Matilde in Val Trebbia tornavano ogni anno soprattutto nella bella stagione. A Bobbio avevano casa in Contrada dell'Ospedale sempre tenuta nel massimo ordine.

Il generale godeva i soggiorni bobbiesi passeggiando nelle vie e nelle piazze del centro storico; le sue preferenze andavano alle passeggiate sul Ponte Vecchio, verso San Martino, verso il Rio Foglino o lungo il Bedo. Percorrendo il tracciato vecchio della statale 45 dalla Micona arrivava in comoda sicurezza al cimitero di Cognolo per una visita ai parenti defunti e un omaggio al suo Comandante Generale Giuseppe Bellocchio.

La morte della moglie Wanda lo aveva colpito profondamente.

Il Generale Orsini si è spento a Torino il 17 dicembre 2014. Ha voluto essere sepolto a Bobbio accanto alla moglie Wanda.

 (Cappello del Gen. Pier Cesare Orsini)

 

Stelutis alpinis (F. De Gregori)

/v/n4nzf9XUsmo?fs=1&hl=it_IT&rel=0" type="application/x-shockwave-flash" width="423" height="292">